Aperte le iscrizioni per il progetto We All Should Play, una residenza Artistica in Nepal

img-4830

Cover Art by Cecilia Valagussa

We All Should Play  è un bando per musicisti (strumentalisti, cantanti, compositori, autori, arrangiatori, produttori di musica elettronica) di ogni genere musicale, per partecipare ad un programma di ‘residenza artistica’ in Nepal nel mese di ottobre 2019.

Il programma accoglierà quattro artisti a Pokhara per un periodo di dieci giorni, dal 14 al 23 ottobre.  Nello specifico, saranno selezionati: 1 artista del Nepal; 2 artisti del resto dell’Asia; 1 artista internazionale.

L’organizzazione coprirà i costi di viaggio per gli artisti sino a Pokhara dalla loro città di residenza ed il rientro, nonché il soggiorno per tutta la durata della residenza. Gli artisti selezionati lavoreranno presso The Pavilions Himalayas, un resort eco sostenibile nei pressi di una foresta ai piedi dell’Himalaya e troveranno alloggio presso un ostello della FAB Hospitality School, a soli cinque minuti di distanza dal luogo della residenza. L’equipaggiamento tecnico sarà fornito secondo le esigenze dei partecipanti ed alla fine della residenza, gli artisti saranno invitati ad esibirsi per uno showcase dei loro lavori presso il festival Seashells on the Mountains, che si terrà dal 25 al 27 ottobre nella Kathmandu Valley. Gli artisti sono invitati a presentare le proprie proposte di residenza per la creazione di nuova musica o lo sviluppo di materiale esistente. Sono incoraggiate le collaborazioni tra i vari artisti residenti.

Tutti coloro che desiderano partecipare alla residenza artistica possono inviare una mail a seashellsresidency@gmail.com entro le ore 18.00 (Kathmandu time) del 21 Luglio, con il seguente materiale:

  • Biografia, max 250 parole (in formato PDF)
  • Un Portfolio di lavori (almeno tre link di registrazioni professionali) – si prega di non inviare files in attach ma solo link (PDF)
  • La propria proposta di progetto di residenza e le caratteristiche tecniche (PDF)
img_3443

Foto: Sofar Dehli

La giuria è formata dall’artista multimediale Rajan Shrestha (Fuzzscape, Phatcowlee, NP), violoncellista e curatrice Flavia Massimo (Paesaggi Sonori Festival, IT) ed il music manager Arul Kacker (Critical, Mumbai, IN).

Il progetto sarà realizzabile grazie alla donazione dei proventi di due concerti nepalesi di Damien Rice (in foto con Marta del Grandi) dello scorso mese di febbraio. L’artista irlandese ha devoluto il proprio compenso a favore del progetto di residenza artistica, grazie a lui sarà possibile avviare questo grande sogno per nuovi talenti della scena musicale nepalese, asiatica ed internazionale.
La cover art di  Seashells on the Mountains è a cura di Cecilia Valagussa.

Luana Salvatore
editor@riocarnivalmagazine.it

About Luana Salvatore

Giornalista pubblicista, Editore/Direttore di RioCarnival, ha fondato un movimento per la rivalutazione "sensoriale" della musica. Componente dell'Academy MEDIMEX (giuria per i premi delle produzioni musicali italiane, equivalente dei Brit Awards), ha collaborato con alcune testate musicali, tra cui l'edizione web di Rolling Stone.
Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it - www.luanasalvatore.com

Share
be a pal and share this would ya?
Aperte le iscrizioni per il progetto We All Should Play, una residenza Artistica in Nepal