The Rolling Stones ‘THE STUDIO ALBUMS VINYL COLLECTION 1971-2016, fuori a giugno

studioalbumcollection-rolling-stones-low

Foto: ufficio stampa

Dopo aver definito i canoni del rock’n’roll negli anni ‘60, i Rolling Stones raggiunsero il momento di maggior splendore nel 1971 con “Sticky Fingers”. Quello che poi seguì fu un’ineguagliabile successione di album: gli eccessi decadenti di “Exile on Main St.”, le atmosfere voodoo swamp giamaicane di “Goats Head Soup”, le contaminazioni disco e punk di “Some Girls”. In ogni nuova decade, gli Stones si sono evoluti pur rimanendo ancorati alle loro radici, arrivando a chiudere il cerchio nel 2016 con “Blue & Lonesome”, una lettera d’amore alla loro prima fonte di ispirazione musicale: il Blues.

Ogni volta che i Rolling Stones fanno qualcosa, lo fanno con una qualità ed un rilievo unico. E questa è anche la linea guida di “The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016”, in uscita il 15 giugno 2018.

Nel box-set trovano posto infatti i 15 album incisi in studio dal 1971 al 2016 rimasterizzati in half-speed dai nastri originali negli Abbey Road Studios e stampati in LP 180g con tanto di certificato di autenticazione. ‘The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016’ racconta questa maestosa epoca del rock’n’roll in un cofanetto con copertina lenticolare, numerato e comprensivo di digital download card per scaricare gli album in alta qualità.

Ogni album è stato rimasterizzato con la massima cura ad Abbey Road da Miles Showell che ha anche realizzato il cutting in half-speed. La qualità dei vinili dei Rolling Stones non è mai stata così alta e questo elevato standard di stampa e masterizzazione assicura un audio di primo livello per gli ascoltatori.

Un’attenzione speciale è stata dedicata al packaging: ogni LP riproduce nei dettagli l’originale, compreso “Some Girls” con la sua cut-outs cover e busta interna estraibile. “Sticky Fingers” è esattamente come l’aveva concepito Andy Warhol, con tanto di vera zip e immagine nascosta, mentre “Exile On Main St” contiene le 12 cartoline originali inserite nel doppio LP dell’epoca.

‘The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016’

  • Sticky Fingers (1971)
    • LP coll’iconico design originale di Andy Warhol
  • Exile On Main St (1972) (2LP)
    • 2LP con copertina gatefold, “inner bags” e set di 12 cartoline perforate
  • Goats Head Soup (1973)
    • LP con copertina apribile con due inserti
  • It’s Only Rock’n’Roll (1974)
    • LP con la busta interna originale
  • Black And Blue (1976)
    • LP con copertina apribile con busta interna originale e una scheda con i testi delle canzoni
  • Some Girls (1978)
    • LP che include la particolare cover originale
  • Emotional Rescue (1980)
    • LP che include il poster originale
  • Tattoo You (1981)
    • LP con busta interna originale
  • Undercover (1983)
    • LP con busta interna originale e una scheda con i testi delle canzoni
  • Dirty Work (1986)
    • LP con busta interna originale e packaging originale
  • Steel Wheels (1989)
    • / LP completo con custodia interna originale e volantino
  • Voodoo Lounge (1994) (2LP)
    • 2LP con copertina apribile con i testi originali all’interno
  • Bridges To Babylon (1997) (2LP)
    • 2LP con i testi originali all’interno
  • A Bigger Bang (2005) (2LP)
    • 2LP con copertina apribile con testi originali all’interno
  • Blue & Lonesome (2016) (2LP)
    • 2LP con copertina apribile con gli interni originali

www.rollingstones.com

http://www.facebook.com/therollingstones

www.twitter.com/rollingstones

www.instagram.com/therollingstones

www.youtube.com/therollingstones

Share
be a pal and share this would ya?
The Rolling Stones ‘THE STUDIO ALBUMS VINYL COLLECTION 1971-2016, fuori a giugno