La voce di Laura Pausini nel nuovo film The Life Ahead-/La Vita Davanti A Sé. Verso gli Oscar 2021

laura-pausini-ph-tara-moore

Foto: Tara Moore. Per gentile concessione dell’ufficio stampa di Laura Pausini

In uscita oggi, in tutto il mondo, il brano principale del film diretto da Edoardo Ponti e girato a Bari: “The Life Ahead-/La Vita Davanti A Sé” con Sophia Loren, proposto per la candidatura alle nomination agli Oscar 2021 ed in programmazione a novembre in tutte le sale cinematografiche e su Netflix.

Il brano: “Io Si (Seen)” è interpretato da Laura Pausini che lo ha presentato ieri durante un incontro stampa riservato a cento testate sulla piattaforma Zoom.

IO SI è un brano scritto da Laura con Niccolò Agliardi e proposto in cinque lingue, nonché la prima collaborazione con Diane Warren (11 nomination agli Oscar, 1 Grammy Award, 1 Emmy Award, 1 Golden Globe) il primo inedito per Laura dopo la vittoria dell’ultimo Latin Grammy del novembre del 2018 per l’album “Fatti Sentire”, il quarto ricevuto della sua carriera oltre al Grammy del 2006.

Laura Pausini, dal suo studio, impeccabile e con il suo solito charme accoglie e saluta tutti i giornalisti collegati entrando nel vivo della presentazione: “Mi riconosco al 100% in quello che il film racconta, mi sono entusiasmata sin da subito. Avevo già cantato una canzone per un film di Kevin Costner nel 1999, ma questa volta mi è stato chiesto di essere partecipe e di fare la canzone in italiano. Ho guardato il film la notte dopo una puntata di The Voice mentre ero a Madrid e successivamente ho scritto la prima versione del brano, rivisto poi con Niccolò Agliardi. Normalmente, quando faccio le mie canzoni, scrivo dei testi che raccontano della mia vita, in questo caso volevo rispettare il significato del film. La versione in inglese si chiama ‘Seen’ ed ho voluto fortemente che fossero inserite queste frasi nel testo: Nessuno ti vede ma io si. Nessuno ti crede ma io si. Non è stato facile rendere l’idea del concetto: Io sono pronta, l’ho capito e ci sono”

In uscita per Atlantic Warner, IO SI/Seen è prodotta, mixata ed engenereed da Greg Wells, produttore californiano collaboratore di artisti del calibro di Adele, Katy Perry, Dua Lipa, Celine Dion, Aerosmith, Elton John.
Gli archi sono stati scritti e arrangiati da David Richard Campbell mentre la produzione esecutiva è di Bonnie Greenberg (The Mask, Sister Act, Desperate Housewife e Peter Pan). La voce di Laura è registrata e mixata da Paolo Carta che ha curato anche il mastering del brano.           

“Questa canzone mi ha conquistato al primo ascolto – commenta Laura – È stato un grande piacere poter trovare un’occasione importante per collaborare con Diane Warren. Diane ed io siamo conosciute novanta ma abbiamo fatto bene ad aspettare questo momento per proporre la nostra prima collaborazione, la stimo tantissimo, ci siamo riviste quando incidevo il disco in inglese”.

laura-pausini-ph-julian-hargreaves

Foto: Julian Hargreaves. Per gentile concessione dell’ufficio stampa di laura Pausini

Il film sarà proposto nelle nomination per gli Oscar 2021, un giornalista durante l’incontro stampa ha chiesto se avesse pensato di proporlo anche per i Golden Globes: “In questi anni ho imparato a gestire queste situazioni di nomination, poiché mi gaso sempre e devo controllare questa cosa. In realtà ho già festeggiato concedendomi un hamburger (sorride) perché di solito sono sempre a dieta prima degli eventi”.

Sono state realizzate cinque versione del brano: in inglese (Seen), spagnolo (Yo si), portoghese (Eu sim), francese (Moi si’) e naturalmente IO SI, in italiano. “Quando mi hanno detto che era la versione italiana quella definitiva per accompagnare il film in tutti i paesi del mondo ne sono stata onorata. Mi ci sono voluti 25 giorni per scrivere la versione in italiano, ho lavorato molto al testo per renderlo emozionate come quello in inglese che aveva scritto Diane. È un film italiano, girato in Italia, con attori italiani e diretto da un italiano. È un’opera che mostra con orgoglio il nostro senso di accoglienza verso il resto del mondo, e racconta il carattere di chi, essendo italiano, sa non rimanere nell’ombra”.
Laura non dimentica di sottolineare il momento difficile che stiamo tutti vivendo e inevitabilmente si parla anche di coronavirus e lockdown durante l’incontro on line: “Ogni giorno c’è un motivo, qualcosa che mi tocca e non so come spiegarlo a mia figlia, ma io sono mamma e devo dirle come la penso io. Bisogna risolvere questo problema non attraverso la paura. Ognuno vede la cosa a modo suo e so che ci sono persone che la pensano diversamente. Secondo me è meglio essere molto cauti, non uscire, è una situazione che ci trova tutti molto confusi. Ovviamente, è molto importante che non rimanga fermo il mondo della musica” sottolinea riferendosi alla recente manifestazione de Bauli in Piazza e ricordando quante maestranze siano rimaste senza lavoro durante questi mesi.

“Molte persone mi chiedono se ho ancora voglia di fare questo mestiere dopo 27 anni che lo faccio. Naturalmente, si. Sento molto questa responsabilità e credo di essere attratta dalle cose complicate, in questo progetto mi sono buttata a capofitto. Ho avuto mote proposte di film e non sempre ho accettato, ma in questo caso mi è piaciuto molto il messaggio di questo film. Ma non voglio fare cinema e non voglio fare l’attrice. Mi è stato chiesto di fare tante cose che non fanno parte del mio lavoro, ma non ho accettato. Il cinema mi piace molto vederlo, ma io voglio cantare”.

E a proposito del nuovo album, Laura dice di volerlo fuori nel 2021 ma che sta ancora scegliendo tra 524 canzoni che le sono arrivate. Una delle giornaliste collegate via Zoom aveva una tastiera in stanza e prima ancora che facesse la domanda Laura ha chiesto quale fosse lo spartito esposto ed era proprio ‘I will survive’: “Non poteva essere brano più azzeccato. I will survive anche io”, ha commentato sorridendo.

press-pausiniloren2003-2020bn

Foto: per gentile concessione dell’ufficio stampa di laura Pausini

Laura è solare, sorride, scherza e ricorda il primo incontro con la Loren, diversi anni fa a Beverly Hills ad una festa di Armani (in foto) e racconta di aver rivisto Sophia recentemente in occasione del suo compleanno a Città del Messico: “È una grande emozione vedere in scena Sophia e poter apprezzare la sua generosità nell’interpretare una storia intensa, italiana e con un significato socialmente così importante e purtroppo ancora molto attuale. Edoardo Ponti mi ha mandato il film in anteprima questa estate e mi ha detto che desiderava fosse la mia voce a portare il messaggio del film nel mondo; questo mi lusinga davvero moltissimo. Sophia è una donna molto materna, molto protettiva. Rimane sempre un’icona” e trasmette un messaggio di speranza: “la copertina l’ho fatta io: il bianco rimanda alla purezza, alla chiarezza mentre il giallo all’inquietudine, alla voglia di cambiare. Il film parla di questi incontri che possono cambiare la vita, dei gesti che possono salvarla”.

cover_io-si-seen

La copertina

Un’ultima chicca che Laura si lascia scappare durante l’incontro su Zoom, non riuscendo più a contenere l’entusiasmo: “Nel video ci sarà anche la Loren”.

The Life Ahead/La Vita Davanti A Sé­­ sarà nelle sale cinematografiche il 3, 4 e 5 novembre e disponibile in tutto il mondo su Netfix dal 13 novembre.

“Chi vedrà The Life Ahead/La Vita Davanti A Sé – conclude Laura – capirà ancora meglio alcune frasi scritte e alcuni dettagli nella mia interpretazione vocale. Mi sono messa a completa disposizione del film. Del resto è un progetto davvero particolare per me, non è il mio nuovo album o il mio nuovo singolo, ma lo vivo con una forte passione e anche con commozione”.

Luana Salvatore

 

Luana Salvatore About Luana Salvatore

Giornalista pubblicista, è Editore e Direttore Responsabile di RioCarnival Music Magazine dal 2010, nonchè co-fondatrice della omonima fanzine italiana dedicata ai Duran Duran (1987). Ha fatto parte dell'Academy MEDIMEX (la giuria per i premi delle produzioni musicali italiane, equivalente dei Brit Awards) e collaborato con alcune testate giornalistiche musicali, tra cui Rolling Stone Italia.
Si interessa e scrive di Musica, Cinema, Cultura, Yoga e Lifestyle.
Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it

Share
be a pal and share this would ya?
La voce di Laura Pausini nel nuovo film The Life Ahead-/La Vita Davanti A Sé. Verso gli Oscar 2021