SICUREZZA EVENTI: “misure più restrittive e più controlli per tutti i locali pubblici”. La richiesta del “MOIGE” al Governo Italiano

screenshot-2018-06-28-15-48-11

Foto: ufficio stampa

Di grande attualità, in questi giorni, il tema della sicurezza nei locali pubblici in seguito al tragico episodio avvenuto a Corinaldo la notte tra il 7 e l’8 dicembre scorso. Il Movimento Italiano Genitori comunica, attraverso una nota stampa, di aver lanciato con la sua onlus una raccolta firme per chiedere al Governo di approvare con urgenza misure più restrittive e maggiori controlli per tutti gli eventi pubblici rivolti ai minori.

“In questi giorni – Antonio Affinita, direttore generale del MOIGE – emerge con forza una mancanza inaccettabile di responsabilità collettiva che non è soltanto a Corinaldo ma molto più diffusa sul territorio nazionale. Il rispetto delle norme è fondamentale soprattutto per i gestori di locali e discoteche e per tutti coloro che entrano in contatto con i minori, organizzando eventi in cui spesso circolano droga, alcol e fumo, ed altre sostanze vietate. Per questo abbiamo lanciato una petizione per chiedere al Governo di approvare con urgenza misure più restrittive e più controlli per tutti i locali pubblici che vogliono organizzare eventi per i minori”

“In particolare – si legge nella nota stampa del MOIGE –  chiediamo di introdurre misure come l’obbligo di telecamere a circuito chiuso; controlli  della polizia durante ogni evento pubblico dedicato ai minori; obbligo di apertura e chiusura in orari diversi dai locali per gli adulti; divieto di ingresso ai minorenni nelle discoteche per adulti; chiusura immediata e revoca della licenza per chi supera il numero di ingressi legalmente consentiti; revoca definitiva a chi vende oppure ospita individui che vendono ai minori  alcol, fumo, droghe  o  pasticche allucinogene e droganti. Crediamo che queste richiesta siano una base importante per garantire ai nostri figli un divertimento senza rischi e in sicurezza”.

Il Moige nasce nel 1997 ad opera di Maria Rita Munizzi e Antonio Affinita, allora neogenitori di due gemelli, che decidono di attivarsi in modo innovativo e appassionato con un primo gruppo di altri genitori, per la difesa dei diritti di genitori e minori in Italia. Da oltre un ventennio agisce per la protezione e la sicurezza dei bambini, attraverso azioni di intervento e prevenzione, promuovendo iniziative per contrastare grandi emergenzi sociali come il bullismo, la pedofilia e l’utilizzo di sostanze stupefacenti.

Tra le prime attività dell’associazione, l’istituzione dell’Osservatorio Tv (ora Osservatorio Media), un team qualificato di esperti del settore che monitora palinsesti televisivi, in risposta alla crescente esigenza di tutelare i minori da una televisione troppo poco attenta al rispetto dei diritti e della sensibilità dei suoi piccoli spettatori.

Da allora, i temi e i fronti si sono ampliati, arrivando a coprire quasi tutte le aree che toccano la vita quotidiana dei minori e dei genitori.
Il link alla petizione è disponibile qui: https://www.citizengo.org/it/signit/167254/view

Share
be a pal and share this would ya?
SICUREZZA EVENTI: “misure più restrittive e più controlli per tutti i locali pubblici”. La richiesta del “MOIGE” al Governo Italiano