• 19/08/2022 4:59 AM

testata giornalistica – reg. Trib. terr. n. 2/2010

SCARDINIAMOCI TUTTI CON VADIM ZELAND

Luana Salvatore

DiLuana Salvatore

Nov 29, 2013
Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Scardinare il Sistema Tecnogeno
clicca sulla foto per maggiori informazioni

“La Società occidentale attuale è strutturata in un Sistema Sociale complesso politico-economico-sanitario e, dulcis in fundo, “mediatico” che, indirettamente o direttamente governa la vita degli individui” racconta Vadim Zeland, autore della saga sul Transurfing.

Sottrarsi a questo tipo di condizionamento è piuttosto difficile, poiché tutti noi siamo integrati nel Sistema e obbligati a sottostare alle sue regole, volenti o nolenti. Questa sottomissione obbligata sottopone gli individui a molte situazioni di stress durante il corso della loro vita. Essendo un “animale sociale”, inoltre, l’individuo è obbligato a relazionarsi comunque con i suoi simili, dapprima nel proprio ambiente familiare e domestico, poi durante il percorso di studi, quello lavorativo o comunque relazionale a diversi livelli, dipendenti dal contesto socio-culturale in cui vive.

Stimolato dal Sistema occidentale a sviluppare una cultura logico-digitale, l’individuo è da sempre condizionato nel proprio ambiente a ragionare sulle cose e a gestirle da un punto di vista logico. Sin dalla prima infanzia egli è sollecitato da rapidi cambiamenti nel fisico, scanditi dal cambiamento ormonale e dalle fasi naturali di invecchiamento, ma anche da traumi, circostanze e situazioni che lo portano a vivere situazioni di stress e, in alcuni casi, anche ad ammalarsi.

Ultimamente si sta diffondendo una folta corrente di pensiero dedicata agli aspetti Olistici, che promuove uno stile di Vita alternativo e più salutare, una alimentazione più corretta, un migliore rapporto con l’ambiente e la cultura del benessere privilegiando, per esempio, rimedi naturali erboristici o omeopatici in sostituzione all’uso dei farmaci. Questa corrente di pensiero a favore del benessere nasce da una “intossicazione” che gli individui manifestano e che ha portato loro ad ammalarsi, ha soffrire di disturbi legati all’emotività e al comportamento.

Tuttavia, risulta molto difficile, abituati come siamo ad una cultura logica, che ha favorito ogni sorta di dipendenza dal Sistema, soprattutto per quanto riguarda le Nuove Tecnologie e la cultura incalzante assolutamente iper-logica e digitale. Ma l’Inconscio reclama attenzione comunque, ha bisogno di “cibo energetico”, di “emozioni” per rimanere in equilibrio. Per far fronte al disagio dell’anima, occorre imparare a comprendere le proprie emozioni, essere consapevoli dei meccanismi che generano certe reazioni di disagio o disarmonia ed imparare così finalmente a gestirli.

L’aspetto interessante di ognuno di noi, è quello legato a questo duplice sistema emotivo-cognitivo formato dalle due istanze, quella logica e quella emotiva, legata all’Inconscio. Attraverso l’equilibrio tra la sfera logica e quella inconscia si può perseguire un livello di consapevolezza orientato al raggiungimento del benessere, tale da sconfiggere lo stress e gestire al meglio se stessi, le relazioni, la propria vita. Con l’applicazione di questi principi, facendoli propri, si è in grado di Scardinare il Sistema Tecnogeno e di cavalcare l’Onda della Fortuna.

Questo è quanto si legge nell’ultimo libro di Vadim Zeland, che sarà disponibile in tutte le librerie e siti specializzati a partire da martedì, 3 Dicembre.
Luana Salvatore

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Scardinare il Sistema Tecnogeno
Info e dettagli: clicca sull’immagine

 

Luana Salvatore

Luana Salvatore

giornalista pubblicista, è editore e direttore responsabile di RioCarnival Music Magazine dal 2010, nonchè co-fondatrice della omonima fanzine italiana dedicata ai Duran Duran (1987). Ha fatto parte dell'Academy MEDIMEX (la giuria per i premi delle produzioni musicali italiane, equivalente dei Brit Awards) e collaborato con alcune testate giornalistiche musicali, tra cui Rolling Stone Italia. Si interessa e scrive di Musica, Cinema, Cultura e Lifestyle. Contatti: editor@riocarnivalmagazine.it