L’Oronero di Giorgia: “Simbolo di questo tempo”

Giorgia_L1120316_ph Eolo Perfido

foto: Eolo Perfido

In un disco solo sono riversate ambizioni, dichiarazioni, manifesti. E se questo disco arriva a 45 anni, a oltre 20 dal debutto, la faccenda si fa seria. Aggiungete che a scriverlo (quasi per intero) è stata la stessa Giorgia e la magia dell’evento è palese. A tre anni da “Senza paura”, la cantante romana, per sua ammissione “si vuole atteggiare a cantautrice”. Oronero è il decimo album della voce più bella e riconosciuta d’Italia, che per sostenere la sua preziosa ugola ha chiamato Michele Canova, al suo fianco alla produzione dai tempi di Dietro Le Apparenze (2011).

“Oggi non puoi permetterti di stare troppo tempo in silenzio – ci dice ricevendo la stampa nella stanza dell’hotel milanese che la ospita per il lancio – c’è tutta una nuova generazione che va avanti, che sgomita per farsi sentire. E devo essere sincera, devo valutare anche quando scelgo i brani chi li ascolterà. Penso al pubblico che mi segue da sempre, ma anche ai ragazzi che mi hanno scoperto qualche anno fa”.
Giorgia, a dispetto di quello che leggete altrove, con noi è apparsa serena, risolta, facile. È proprio contenta di non aver fatto il rush solito con questo disco. Offline, ci dice che si prende il tempo per sé quanto necessita. Del tipo, finito l’incontro con noi deve cambiarsi, rilassarsi, chiamare al figlio che esce da scuola. “Sai, questa volta ho fatto tutto coi tempi che volevo io – dice riferendosi alla genesi di Oronero – perché da quando mio figlio è alle elementari, ho deciso di scrivere io con regolarità di mattina,q uando sono libera, di pomeriggio. E allora, tuta, comodità e scrittura”.
Cambiano davvero i tempi, anche per le dive della musica che immaginiamo sempre tra palco e lustrini: “L’unica cosa che è migliorata per me è il riuscire a parlare della mia interiorità. Abbiamo fatto tutti un gran casino, ma provare a raccontare l’anima, infischiandocene della mente e del potere, è quello che volevo fare per questo disco. E poi, il sistema ci porta a vivere così, non c’è mai tempo per niente”.
Ha un’innata capacità di entrare in empatia con l’interlocutore, Giorgia. Che la vedi davvero preoccupata o accorata quando le racconti di cose che non vanno bene. “Però la mia fiducia nell’essere umano non è alterata, guarda che ci credo più di prima alla possibilità di cambiare il mondo partendo da piccoli cambiamenti individuali”.
Giorgia_ORONERO_2016__00698_ph Eolo Perfido

foto: Eolo Perfido

Dei 15 brani che ci sono nel corpulento disco, 10 li ha scritti lei, di cui due in musica e parole. Una bel traguardo: “Non ho avuto duetti questa volta perché avevo avvertito la Sony di interessarsene. Ma poi Ferro, Elisa, Laura Pausini erano tutti impegnati. E poi dopo Alicia Keys mi restava solo Aretha. Ma è andata così e sono fiera di averci messo la faccia. Ah, no, però una partecipazione che inseguivo da tempo c’è: Pacifico”.

Per noi, “Vanità” e “Regina di notte” sono gli apici di questa nuova Giorgia. La prima canzone ha un arrangiamento articolato e variegato. La seconda è spiazzante perché sfiora l’EDM, “ma lo faccio con strumenti suonati. Volevamo avere un suono compatto elettronico, nelle ritmiche in tutto il disco. Ma poi è bello toccare vari generi”.
Il singolo “Oronero” (parole e musica di Emanuel Lo, il suo compagno), parla “di una risorsa che diventa veleno, e per me ora è diventata una sola parola, la intendo così. Un’immagine che mi piace, le due parole che simboleggiano il nostro tempo”. Il video del brano è visibile al seguente link: http://vevo.ly/lEFeJQ
GIORGIA incontrerà il pubblico e presenterà il nuovo disco domani, venerdì 28 ottobre, al Mondadori Store di MILANO (Piazza Duomo, 1 – ore 18.00), sabato 29 ottobre a La Feltrinelli di ROMA (Via Appia Nuova, 427 – ore 17.00) e il 5 novembre a La Feltrinelli di NAPOLI (Via Santa Caterina a Chiaia, 23 / Angolo Piazza Dei Martiri – ore 17.00).
Il 19 marzo 2017 partirà il nuovo attesissimo tour di GIORGIA, ORONERO TOUR, che la porterà dal vivo nei principali palazzi dello sport italiani. Il nuovo tour seguirà la pubblicazione del nuovo lavoro discografico dell’artista, ORONERO, in uscita il 28 ottobre su etichetta Microphonica / Sony Music Italy. ORONERO è il decimo album di inediti e sarà disponibile da domani nei negozi e in esclusiva digitale su Apple Music e iTunes per una settimana.
19 marzo – MANTOVA – PalaBam
22 marzo – BOLOGNA – Unipol Arena
24 marzo – MILANO – Mediolanum Forum
28 marzo – GENOVA – 105 Stadium
30 marzo – NAPOLI – PalaPartenope
1° aprile – ROMA – PalaLottomatica
6 aprile – ACIREALE (CT) – Pal’Art Hotel Acireale
8 aprile – BARI – PalaFlorio
9 aprile – EBOLI (SA) – PalaSele
12 aprile – PERUGIA – PalaEvangelisti
13 aprile – FIRENZE – Mandela Forum
15 aprile – RIMINI – 105 Stadium
18 aprile – ANCONA – PalaPromoteo Estra
20 aprile – VERONA – AGMS Forum
22 aprile – PADOVA – Kioene Arena
23 aprile – CONEGLIANO (TV) – Zoppas Arena
26 aprile – TORINO – Pala Alpitour
Christian D’Antonio

 

Avatar About Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)

Share
be a pal and share this would ya?
L’Oronero di Giorgia: “Simbolo di questo tempo”