• 19/08/2022 4:18 AM

testata giornalistica – reg. Trib. terr. n. 2/2010

BENEDETTA PARODI VOLA CON GLI ASCOLTI SU REAL TIME

Avatar

DiChristian D'antonio

Dic 2, 2013
PARODI1
PH: Christian D’Antonio

Chi l’avrebbe pronosticato? Al suo terzo trasloco televisivo, dopo Mediaset e La7, Benedetta Parodi diventa campionessa di ascolti su una tv di nicchia, Real Time. “BAKE OFF ITALIA – DOLCI IN FORNO” il talent cooking condotto da BENEDETTA PARODI ha registrato un incredibile successo per la prima puntata in onda ieri sera su REAL TIME (canale 31 dtt free) e Dmax (canale 52 dtt free): con 1,2 milioni di ascoltatori nel minuto medio, 4,2% di share e 2,6 milioni di contatti netti è risultato il 6° programma nazionale più visto dal totale individui, battendo in prima serata Rai 2 e Rai 3.

In particolare, il programma ha totalizzato la miglior performance di sempre su REAL TIME con 895.000 ascoltatori nel minuto medio attestandosi come il 7° canale nazionale con il 3,11% di share e il 5° sulle donne 20-49 con il 5,6% di share.

La partecipazione del pubblico è esplosa durante la visione della prima puntata anche sui sociale media: su Facebook (con i 1.400.000 fans che fanno di Real Time la più ampia community italiana a target adulto per un brand tv); su Twitter, con un più di un 1 tweet al secondo durante tutta la durata del programma, l’hashtag #bakeoffitalia è stato costantemente al 3° posto tra i Trend Topic italiani insieme a molti altri argomenti di discussione e sulla App second screen BAKE OFF ITALIA, che accompagnava la visione su smartphone con contenuti extra, voting e video backstage.

Grande coinvolgimento in rete e sul territorio fin dal mattino con l’operazione delle prime “hashtag machine” in Italia che, alla Stazione Centrale di Milano e a Roma Termini, hanno regalato oltre 15 mila biscotti in cambio di un tweet o di un post su Facebook con #bakeoffitalia: un’iniziativa senza precedenti che è diventata virale nel corso della giornata.
“BAKE OFF ITALIA – DOLCI IN FORNO”, è il primo talent cooking show italiano dedicato al bakery, dal format internazionale dell’anno targato BBC prodotto da Magnolia per Discovery Italia.

Nella prima puntata i giudici ERNST KNAM, il ‘re del cioccolato’, e CLELIA d’ONOFRIO, autrice e curatrice in passato de Il Cucchiaio d’Argento, hanno eliminato l’allenatore di calcio ROBERTO CORRADIN. Restano in gara gli altri 8 concorrenti per conquistare il titolo di miglior pasticcere amatoriale d’Italia.

«Mi sono molto rilassata girando il programma- ci ha detto la Parodi alla presentazione della nuova programmazione del pacchetto Discovery, prima ovviamente che si sapesse del boom di gradimento – e credo che questo si senta. Abbiamo raccolto tutti a villa Arconati, alle porte di Milano, un posto fantastico e il programma ha anche un valore visivo aumentato». Dal trailer si intuiva che ci si trovava di fronte a un prodotto curato. Ma come hanno poi detto molti commentatori di tv, Bake Off è proprio una trasmissione ben fatta, con i tempi giusti e soprattutto i tempi di preparazione necessari. Sembra un film, a tratti, tanto è curato nei dettagli. Ed è spassoso perché unisce due esperti del mondo della pasticceria (esperimento ancora non esplorato da noi, mentre in Inghilterra ha fatto centro addirittura sulla Bbc in prime time) e un’italianità molto riconoscibile.

ALTRE PROPOSTE – Sicuramente è un successo che rilancia DIscovery e la mette tra i primi broadcaster italiani, finalmente anche per proposte di spessore televisivo prodotte in casa. Arriverà poi la vera cucina Parodi da marzo (con Molto Bene!) e le nuove avventure in giro per l’Italia di Dire Fare Baciare e Enzo Miccio (entrambi in partenza in primavera).
CHRISTIAN D’ANTONIO

Avatar

Christian D'antonio

Christian D'Antonio (Salerno, 1974) osserva, scrive e fotografa dal 2000. Laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista dal 2004. Redattore di RioCarnival. Attualmente lavora nella redazione di JobMilano e collabora con Freequency.it Ha lavorato per Panorama Economy, Grazia e Tu (Mondadori), Metro (freepress) e Classix (Coniglio Ed.)